"TRIBUTO AI NATIVI AMERICANI"

 

Victorio (Biduya):

Apaches Mimbres, 1825 - 1860

Nato nel 1825 circa nella tribù degli Apache Mimbres, era conosciuto anche con i nomi di Lucero, Beduiat e Biduya. Divenne capo in seguito ad una fortunata incursione contro i messicani, tra il Sonora e Chihuahua, in quanto ritornò al suo campo con un cospiquo bottino di cavalli e armi.

Dopo il 1860 partecipò a numerosi scontri contro i cercatori d'oro. Era uno dei capi durante la battaglia di Apache Pass, insieme a Cochise e Mangas Coloradas. Dopo la vittoria nella battaglia, decise di entrare in riserva, a Tularosa, e dopo due anni a Ojo Caliente.

Quando il governo americano decise la concentrazione degli indiani in un'unica riserva, Victorio, rifiutò il trasferimento a S.Carlos, fuggendo con circa 300 seguaci e tornò a Ojo Caliente da dove partirono le incursioni contro americani e messicani.

Per tre anni terrorizzò il territorio a cavallo tra Stati Uniti e Messico fino a quando, in località Tres Castillos, fu sorpreso dal Colonnello Terrazzas. La battaglia si protrasse fino a quando gli Apache non terminarono le munizioni. L'epilogo fu tragico: di circa 160 componenti della banda, si ebbero a soffrire 78 morti e 68 prigionieri, tutti donne e bambini. Il capo Mimbres, non fu riconosciuto fra i cadaveri, ma è certo che morì nello scontro.

Era il 15 ottobre 1880.