"TRIBUTO AI NATIVI AMERICANI"

 

Toro Bianco (Pte San Hunka):

Lakota Sioux, 1847 - 1947

Nato nell'aprile del 1847, nella trib¨ Lakota Minneconjou, nei pressi delle Black Hills. Era "parente" di Toro Seduto da parte della madre (era la preferita dal grande capo). Suo padre, Kiyu Kanpi (fategli posto) era uno dei 4 portatori di casacca della sua trib¨.

Divenne a 10 anni membro della societÓ militare dei cuccioli di volpe (TOKALA) e poi con gli anni salý fino al rango di componente della SocietÓ dei Capi.

Nel 1858, ebbe la sua visione, diventando parte della casta molto ristretta degli Heyoka: un contrario, un sognatore del dio tuono. Essi facevano tutto al contrario, si lavavano con la terra e si asciugavano con l'acqua; per dire si dicevano no; si vestivano in inverno con casacche a brandelli e d'estate con pesanti cappotti di pelle di bisonte.

Guerriero valoroso, partecip˛ a numerosi scontri contro le trib¨ ostili per tradizione ai Lakota: Corvi, Ree e Pawnee.

Contro l'esercito americano, combattŔ nelle battaglie di Baker, del Rosebud, del Little Big Horn, fino a quella contro il colonnello Otis sul fiume Yellowstone.

Si arrese nel 1877 con la sua banda e visse gli anni di riserva nel campo del fiume Cheyenne. Assistette a tutte le evoluzioni della societÓ americana non condividendone per˛ mai il modo di vivere.

Mori in riserva nel 1947 a quasi 100 anni di etÓ.