"TRIBUTO AI NATIVI AMERICANI"

 

Piede Grosso (Si Tanka):

Capo Lakota Minneconjou, 1825 - 1890

Capo Lakota Minneconjou, nato nel 1825, conosciuto dal suo popolo anche come Alce Maculata (He'Haka Galeshka).

Partecipò con la sua gente a tutte le battaglie contro i bianchi. Nel 1877, decise la via della riserva scegliendo il fiume Cheyenne come sua residenza.

Durante i mesi della danza degli spettri, mantenne un atteggiamento prudente e scettico verso la nuova religione.

Alla morte di Toro Seduto, fuggì dalla riserva con circa 300 persone per paura di una nuova guerra. Fu inseguito e ripreso in un torrente che i nativi chiamano Cankpe Opi Walkpala (il torrente dove il ragazzo si ferì al ginocchio), per i bianchi, Woundeed Knee.

Non si sa come iniziò tutto: la tribù di Piede Grosso non oppose resistenza, fatto sta che si udì un colpo di fucile, e di li partì il massacro.

Alla fine dello scontro restarono nel terreno circa 200 nativi e 60 soldati, del ricostruito 7° cavalleria. L'immagine di Piede Grosso, ucciso nella neve ripreso a due giorni dallo scontro, è il simbolo della fine del sogno della resistenza indiana. Era il 29 dicembre 1890.