"TRIBUTO AI NATIVI AMERICANI"

 

Geronimo (Goyathlay):

Apache Chiricahua, 1830-1909

Si immortalò nella storia per essere stato l'ultimo indiano americano ad arrendersi ufficialmente agli  Stati Uniti

 

La sua Vita

 Apache chiricahua capo e sciamano. Nato nel canyon del No-Doyohn alla foce del fiume Gila, nel New Mexico. Un uomo geniale che divenne ostile e temibile nemico del governo americano dopo che gli ebbero ucciso la madre, la sposa e i suoi figli. Dedicò la sua vita a terrorizzare gli abitanti del sud dell'Arizona e del New Mexico negli Stati Uniti così come quelli di Sonora e Chihuahua in Mexico.

La sua banda appena arrivava a 50 uomini. Comunque anche così ebbe il coraggio di affrontare migliaia di militari, sia americani che messicani.

 

Si immortalò nella storia per essere stato l'ultimo indiano americano ad arrendersi ufficialmente agli  Stati Uniti, fu esiliato in Florida e dopo in Oklahoma. Molto tempo dopo partecipò alla tournee con lo show di Pawnee Bill. Concluse la sua vita da povero vendendo le sue foto a 2$ l'una.

 

La sua Voce

 

 Anche se il mio popolo sta scomparendo dalla terra, non posso credere che siamo stati inutili:

in caso contrario Dio non ci avrebbe creato...

Dio crea una patria per ogni tribù di uomini, e quando creò gli Apache creò anche la loro terra nell'ovest...

Così fu: Dio stesso creò gli Apache e la loro patria.

E quando vengono cacciati dalla loro terra essi si ammalano e periscono.

Quando ci vorrà prima che si possa dire: "Non ci sono più Apache?".

 

 

 La Terra, il Sole e i Venti mi ascoltino!

Yusn mi ascolti!

Io non vi mento, qui depongo le mie armi.

Non chiederò pietà.

Prenderò la mia medicina come deve fare un uomo.

Ecco qua il mio fucile, dunque!

 

Resa  di  Geronimo al gen. Nelson Miles

4 settembre 1886